Capelli sempre in forma con le tinte naturali 

Per tePer te
13.04.201613.04.2016

Dall’Hennè al caffè. Dal The nero al cacao. Come rimpiazzare i prodotti chimici con quelli della dispensa di casa vostra. Facili da preparare e applicare. Con effetti garantiti. Prendendovi cura anche della vostra salute


Non c’è solo il problema della gravidanza. Tingere i capelli con prodotti naturali ha sempre i suoi vantaggi. Incinte o meno che siate. Ecco alcune valide alternative ai coloranti chimici, facili da preparare e utilizzare.
Innanzitutto l’ormai celebre hennè. Lanciato come una moda ecologista oggi è un prodotto sempre più diffuso e apprezzato. Usata fin dall’antichità, in Africa e in India, può essere impiegato anche per tatuaggi temporanei, come colorante per tessuti e, appunto, come tinta per i capelli. La “Lawsonia inermis”, nota col nome comune di “henna” o più spesso col corrispondente francese “henné”, è un arbusto spinoso dalle cui foglie e rami essiccati e macinati si ricava una polvere giallo-verdastra utilizzata come colorante per tessuti, pelle e capelli. Sui capelli, in particolare, svolge anche azioni positive conosciute in ambito tricologico: li rende più lisci; agisce da seboregolatore e migliora i capelli rovinati; agisce sul cuoio capelluto con un effetto riequilibrante; combatte la seborrea e la forfora grassa. L’unico effetto collaterale può essere quello di seccare leggermente subito dopo la sua applicazione. Un effetto che, però, svanisce con un paio di lavaggi.
Un ‘altra alternativa alle tinte industriali è quella offerta dal caffè o dal tè nero. Il procedimento è molto semplice: preparate del caffè o del tè molto carichi, lasciateli raffreddare e applicateli sui capelli bagnati. Va lasciato agire per almeno mezz'ora. Quindi sciacquate e lavate con shampoo. Per accentuare il colore scuro potete ripetere l’operazione più volte. Infine, il cacao, particolarmente indicato per coprire i capelli bianchi. Preparate una crema con 3 cucchiai di miele e 3 cucchiai di cacao. Applicatela sui capelli e lasciatela riposare per circa un’ora prima di risciacquare. 

Condividi