Bevande invernali per scaldarsi dal freddo pungente 

Parliamo di...Parliamo di...
20.01.202020.01.2020

Tante le bevande calde, alcoliche o analcoliche tra cui optare nel freddo inverno


Quali sono le migliori bevande per l'inverno?

 

Tante le bevande calde, alcoliche o analcoliche tra cui optare e spesso uno è il comune denominatore: le spezie, dallo zenzero alla cannella, dalla curcuma fino ai chiodi di garofano e tanti aromi.

Il freddo pungente ormai è arrivato e quindi molti sono i momenti in cui si ha davvero piacere di bere qualcosa di caldo.
Moltissime le bevande più o meno semplici e golose tra cui optare.

 

Partiamo da un grande classico che solitamente mette d'accordo tutti: la cioccolata calda.
cioccolata calda gros

Cioccolata calda - Foto di Steve Buissinne


Fondente, gianduja, al latte, bianca...ormai ne possiamo preparare per tutti i gusti e soprattutto possiamo arricchirle, anche a casa, con tante aggiunte golose come le spezie e gli aromi naturali.


Basta dotarsi di una tavoletta di cioccolato fondente e farla sciogliere nel latte intero già caldo con un po’ di zucchero.
Il segreto è l’aggiunta di fecola di patate e la cottura a fuoco lento.
Per una versione più light si può utilizzare del cioccolato extra fondente e del latte scremato o vegetale.

Una delle bevande che rimane in un territorio simile alla cioccolata calda è il latte aromatizzato.

 

latte aromatizzato gros

Latte aromatizzatoFoto di RitaE


Va molto di moda ed è davvero buono: alla mandorla, alle spezie, alla curcuma...ai fiori, tanti i modi per aromatizzarlo e farlo diventare un vero comfort food invernale.

Ci sono poi le intramontabili quanto sane tisane allo zenzero, miele e limone: ottime per scaldarsi, ma anche per favorire la digestione e rafforzare il sistema immunitario.
Basterà portare a ebollizione l’acqua e immergere qualche pezzo di zenzero privo di buccia e una fetta di limone, lasciare in infusione per qualche minuto e servire nella tazza con l’aggiunta di un cucchiaino di miele.

 

E a proposito di bevande alcoliche ...

 

Passiamo poi al sidro: una bevanda tipica invernale da bere calda, a cui si possono aggiungere varie spezie per renderla ancora più saporita e gustosa.
Ottima l'aggiunta di cannella, chiodi di garofano e zenzero.
Interessante l'aggiunta di tè, zucchero, whisky o brandy.

 

sidro mele gros

Sidro di meleFoto di PublicDomainArchive


Parliamo di Grog?
Conosciuto come il drink dei pirati, questo mix di acqua e rum si beve soprattutto caldo: le sue varianti sono moltissime e vanno dal succo di limone a quello di lime, dall’aggiunta di dolcificanti a quella di spezie come zucchero e cannella.

 

Va anche molto di moda ultimamente preparare una bevanda calda speziata alla mela: una sorta di tisana calda a basa di un centrifugato di mela e limone.

Una volta filtrato, il succo deve essere portato a bollore insieme ad acqua, cannella, anice stellato e miele d’acacia. Si beve bollente.

 

Possiamo mai dimenticare l'Irish Coffee?
Per chi non ha paura dei gusti forti, ecco una bevanda che arriva direttamente dall’Irlanda e che promette di scaldare anche in presenza delle più basse temperature.

Si tratta di un drink a base di caffè caldo zuccherato, con l’aggiunta di un bicchierino di whisky e panna semi-montata.

 

Per realizzarla nel modo corretto, si deve agitare la panna liquida nello shaker ghiacciato per qualche minuto.

 

Se piace il sapore del vino e delle spezie bisogna provare almeno una volta un buon Vin Brulé: una bevanda tipica della nostra tradizione che si può preparare anche a casa.
Per un risultato senza pari è bene acquistare un vino rosso molto intenso, arance e limoni non trattati e spezie profumate.
La base della ricetta poi, alcune volte viene arricchita con frutti rossi, miele e altre spezie come anice stellato, cardamomo, zenzero e noce moscata.

 

E se dicessimo zabaione?
Un cucchiaio di zucchero, un uovo, un cucchiaio di Marsala...questa la proporzione vincente da moltiplicare quanto si vuole.
Si può servire caldo con biscotti secchi e l’aggiunta anche di un ciuffo di panna montata.

 

Un altro grande intramontabile è il Punch: acqua, tè, zucchero, cannella, una fetta di limone e acquavite (o rum).
Gli ingredienti essenziali per questo distillato che facilita la digestione e scalda l'anima.
Le aggiunte alla ricetta tradizionale sono molteplici: dalle bucce di arance e limoni alle erbe aromatiche. Nella versione italiana, il ponce livornese, si sostituisce il caffè concentrato al tè e all’acquavite il "rumme", un liquore a base di alcol, zucchero e caramello.

 

E il Bombardino?
Amata soprattutto dagli sciatori, che lo bevono nei rifugi ad alta quota, questa bevanda è a base di caffè, liquore all’uovo e whisky, con l’aggiunta di panna montata. Anche in questo caso, non mancano le varianti: al whisky si può sostituire il brandy, la grappa o il rum. D’inverno si gusta bollente, ma è apprezzata anche in estate, quando viene servita ghiacciata.

 

Scopri altre informazioni legate alle curiosità della cucina italiana e non solo nella nostra rubrica "Parliamo di".

Condividi