website print footer

Meglio una vita senza… pressione 

È tempo di...È tempo di...
24.04.201524.04.2015
Meglio una vita senza… pressione

Sistolica e diastolica: i valori normali e i fattori che la condizionano. Misurano l’intensità della forza con cui il sangue spinge sulle pareti arteriose. E quando è troppo alta possono essere guai. Causando l’ipertensione arteriosa. Come prevenirla e curarla con l’alimentazione


La pressione arteriosa sistemica, conosciuta anche semplicemente come pressione arteriosa, è la pressione del sangue arterioso sistemico misurata a livello del cuore. Misura in sostanza l’intensità della forza con cui il sangue (contenuto) spinge sulle pareti arteriose (contenente), divisa per l’area della parete, tenendo conto di alcuni fattori: la forza di contrazione del cuore; la gittata sistolica, ossia la quantità di sangue espulsa per ogni contrazione (sistole) ventricolare; la frequenza cardiaca (numero di battiti cardiaci al minuto); le resistenze periferiche, cioè la resistenza opposta alla progressione del sangue dallo stato di costrizione delle piccole arterie; l’elasticità dell’aorta e delle grandi arterie.
La pressione arteriosa si distingue in pressione sistolica (o pressione massima), durante la contrazione o sistole ventricolare, e in pressione diastolica (o pressione minima), durante il rilassamento o diastole ventricolare. In condizioni normali i valori della pressione arteriosa, misurata a riposo, non devono superare i valori di 130 mm di mercurio di massima e di 85 mm di minima. Se i valori inferiori non sono considerati patologici finché compatibili col pieno benessere del soggetto, al contrario, valori persistenti di pressione arteriosa superiori a quelli normali determinano lo stato patologico denominato ipertensione arteriosa, che rappresenta uno dei fattori di rischio cardiovascolari più diffusi.
Una corretta alimentazione può aiutare a prevenire o a contenere l’ipertensione arteriosa. Chi ne è affetto deve innanzitutto rinunciare al sale da cucina. Che può essere sostituito da spezie ed erbe come rosmarino, prezzemolo, maggiorana, timo, paprica, erba cipollina, ma anche da aglio e cipolla, che tra l’altro sono regolatori naturali della pressione sanguigna. Da bandire dalla tavola anche ketchup, maionese, senape e salsa di soia. Via dalla dieta pure carne in scatola, tonno e sgombro sott’olio e salumi. Stessa sorte per patatine, salatini, crackers, pop-corn e snack vari. Occhio anche ai formaggi, in particolare al taleggio e al grana. Ammessi, invece, cioccolato fondente ad alta percentuale di cacao e banane che per il loro contenuto di potassio, contribuiscono alla salute cardiovascolare. 

Condividi





Scansiona questo codice QR con un dispositivo per accedere a questo contenuto sul web

insegne print footer


Copyright 2020 CE.DI. GROS Società Consortile a r.l. | Sede Legale Via di Tor Tre Teste, 222 - 00155 ROMA | C.C.I.A.A. Reg. Imprese Roma n° 06564861000 - R.E.A. n° 976668 | C.F. & P. IVA: 06564861000 | Capitale Sociale € 20.000.000,00 i.v. | P.IVA 06564861000 | Tutti i diritti riservati