Come prendersi cura dei vostri capelli 

 Per te
25.04.2017

Shampoo e balsamo per l’igiene: scegliete sempre i prodotti più adatti alle vostre esigenze. Lavateli e tagliateli regolarmente. E per le tinture, le opzioni sono due. I prodotti naturali come l’henne. O quelli commerciali, con o senza ammoniaca. Da evitare per le donne in gravidanza


Prendersi cura dei capelli richiede costanza e qualche piccolo accorgimento. A cominciare dalla scelta dei prodotti più adatti alla loro tipologia. Shampoo e balsamo, innanzitutto. Ma anche le tinture. Ma come districarsi tra la molteplicità di offerte ormai disponibili su mercato?
Cominciamo dalle tinture. Tra i prodotti naturali che vanno per la maggiore, l’henne è sicuramente in più diffuso e conosciuto. Si tratta di una polvere ricavata dalle radici e dai fiori dissecati di una pianta africana la “lawsonia inermis“. Si può acquistare in farmacia o in erboristeria e se ne trovano almeno 3 tipi: nero, rosso o neutro. I migliori risultati con l’henne si avranno su capelli non permanentati, decolorati o tinti. Poi ci sono le tinture tradizionali. Con o senza ammoniaca. E’ consigliabile evitarne la presenza soprattutto per le donne incinte.
Un discorso a parte merita la cura dei capelli. Almeno due volte l’anno, è consigliabile fare una cura ricostituente. E anche in questo caso soccorrono i rimedi naturali. Procuratevi un mazzo di ortiche e dopo averle pulite lasciatelo bollire in un litro d’acqua per venti minuti. Dopo averli lavati, immergete i capelli come nel liquido tiepido, precedentemente filtrato. Quindi, passatevi un asciugamano sul capo e lasciate che i capelli si asciughino all’aria. Eseguite questa operazione per 4-5 giorni consecutivi.
Quanto all’igiene, scegliete sempre prodotti adatti per la tipologia dei vostri capelli. Shampoo e balsamo sono sempre indicati per un particolare tipo: grassi, secchi, colorati. E, ovviamente, siate sempre attenti, periodicamente e regolarmente, a dare ai vostri capelli un’opportuna spuntatina.

Condividi questa pagina