E anche le piante di casa si risvegliano 

Per la casa
11.04.2016

Ecco come aiutarle prendendovi cura di loro. Dove collocarle e quando innaffiarle. Dalla manutenzione del terriccio agli accorgimenti per i sottovasi. Piccolo vademecum per accudirle nella stagione primaverile


La primavera è per antonomasia la stagione del risveglio della natura. Anche per le piante di casa. A patto che anche voi facciate la vostra parte. Aiutandole a mettersi al passo con il cambio di clima e di temperatura rispetto all’inverno. Ecco alcuni semplici consigli da seguire.
Smuovete spesso la terra di superficie dei vasi: eviterete che si formino croste e agevolerete il passaggio dell’acqua e delle sostanze nutritive. Sempre in superficie, aggiungete un po’ di terriccio e irrorate almeno due volte alla settimana le foglie con il vaporizzatore con acqua a temperatura ambiente. Potate la cima delle piante che tendono a perdere le foglie sulla parte inferiore del fusto. E vitate che l’acqua che utilizzate per innaffiare le piante si raccolga nel sottovaso: potrebbe danneggiare le radici.
Se avete seminato, è una buona precauzione quella di proteggere i vasi o le cassette che avete utilizzato dal sole. Una comune rete da ombreggiamento andrà benissimo per realizzare il vostro scopo. Se la pianta che avete seminato è particolarmente sensibile al caldo e alla mancanza di acqua, iniziate sin dalla semina a coprire la terra dei vasi con uno strato di torba.

Condividi