La tavola alternativa? Di plastica ma ecologica 

Prodotti monouso e 
stoviglie sintetiche biodegradabili. Rispettose dell’ambiente e adatte per le riunioni di famiglia superaffollate di parenti e amici. Piatti, bicchieri e posate: ecco come preparare la vostra tavola alternativa, pratica ma con eleganza


Ma chi l’ha detto che una tavola non può essere apparecchiata in modo elegante e raffinato anche con piatti, bicchieri e, perché no, anche con posate di plastica? Un’opzione da non escludere a priori specie per le riunioni di famiglia superaffollate con parenti e amici. Per evitare di trasformare un’occasione piacevole e rilassante nell’incubo del dopo cena, quando finiti i bagordi ad attendere la padrona di casa resterà solo una montagna di stoviglie da lavare. Una scelta, peraltro, rispettosa anche dell’ambiente, grazie ai prodotti, sempre più diffusi, di plastica biodegradabile.
Ecco allora alcuni consigli su come preparare la vostra tavola alternativa, pratica e, in ogni caso, anche di impatto. La varietà di prodotti a disposizione, del resto, è davvero ampia. L’eleganza è il risultato della scelta di due componenti: accessori preziosi o che siano in grado di sembrarlo e forme particolari. Dal momento che avete deciso di utilizzare piatti e bicchieri di plastica, le tovaglie di carta sono assolutamente bandite. Un paio di candele alle estremità del tavolo fanno certamente la loro parte. Utilizzate dei sottopiatti (anche quelli di plastica) che resteranno fissi per tutta la durata della cena o del pranzo e sostituite solo quelli di portata.
Per le portate da servire direttamente in tavola, un’ottima idea può essere quella di utilizzare contenitori design monouso. Che, da un lato hanno lo stesso vantaggio dei piatti di carta: non dovrete lavarli. Dall’altra arricchiscono la tavola dando un pizzico di colore in più. In molti casi, si trovano in commercio anche nella variante biodegradabile.

Condividi questa pagina