Primavera on the road, tra Lazio, Toscana e Grecia 

Da San Gimignano, patrimonio dell’Unesco, ribattezzata la Manhattan del medioevo per le 16 torri superstiti dell’età di mezzo, a Ladispoli, cittadina a due passi da Roma celebre per la prelibatezza dei suoi carciofi. Ai quali è dedicata anche una sagra. E poi il mar Egeo: dal Partenone di Atene alle migliaia di splendide isole che lo circondano


Tre tappe perfette per la primavera. Ecco i suggerimenti di Gros per il mese di aprile.
Prima tappa: San Gimignano (nella foto). Comune di 7.770 abitanti in provincia di Siena in Toscana, sulle Colline del Chianti, breve catena montuosa a cavallo fra le province di Firenze, Siena e Arezzo che segnano il confine orientale con il Valdarno e la val di Chiana. Per la caratteristica architettura medievale del suo centro storico, San Gimignano è stato dichiarato dall'Unesco patrimonio dell'umanità. Nonostante alcuni ripristini otto-novecenteschi, è per lo più intatto nell'aspetto due-trecentesco, la città è famosa per le torri e case-torri medievali (in origine 72 e oggi 16) che ancora svettano sul suo panorama, e dalle quali è nato il soprannome di Manhattan del medioevo. La più antica è la torre Rognosa, alta 51 metri, mentre la più alta è la Torre del Podestà, detta anche Torre Grossa (54 metri). Una tappa imperdibile, monumenti e storia a parte, anche per gli amanti di un buon bicchiere di Chianti.
Dalla Toscana al Lazio, si è conclusa solo pochi giorni fa la sagra del carciofo romanesco. Appuntamento tipico di Ladispoli, comune ad un tiro di schioppo dalla capitale. Un’occasione durante la quale, gli amanti del genere, potranno assaggiare molte ricette tipiche, a partire dal carciofo fritto in pastella, nei tanti banchetti presenti nelle piazze e nelle vie cittadine. Il carciofo, che nel 2002 ha ottenuto l'IGP, era già coltivato nella zona ai tempi degli Etruschi. Protagoniste della kermesse, le due principali varietà di carciofo della zona: il Castellammare, detto precoce per via della sua fioritura che inizia a febbraio, e il Campagnano che matura, invece, solo verso marzo e aprile. E per l’intera durata della sagra, spettacoli ed esibizioni musicali accompagneranno l’iniziativa.
Storia, mare e natura. Un’abbinata perfetta nella culla della civiltà europea. La Grecia, con il Partenone della meravigliosa Atene e la miriade di isole, circa seimila ma solo 227 abitate, immerse nel Mar Egeo. Una tappa da non perdere, partendo proprio dalla capitale, dove vi attende una visita obbligata all’acropoli di Atene. Una rocca, spianata a 156 metri sul livello del mare sopra la città. Trampolino di lancio verso il relax in una delle splendide isole dello stato ellenico. Divise in gruppi, dei quali i più grandi sono l'isola di Evia, le Cicladi, il Dodecanneso, le Sporadi, le isole dell'Egeo orientale, le isole del Golfo Saronico e Creta. 

Condividi