Come ti taglio la bolletta 

In famigliaIn famiglia
24.11.201424.11.2014

Ecco alcuni semplici consigli per evitare brutte sorprese. Dalle lampadine a risparmio energetico agli elettrodomestici classe A. Ma il grosso lo fa l’attenzione: mai tenere le luci accese oltre il tempo necessario, usate una ciabatta ad interruttore per collegare Tv, decoder e lettore dvd. Basta un click per spegnere tutto e limitare i consumi 


Bolletta elettrica da incubo? A volte può dipendere anche dalla vostra disattenzione. Bastano dei piccoli accorgimenti, del resto, per abbattere i consumi ed evitare il salasso. Insomma, le buone abitudini possono fare la differenza evitando brutte sorprese. La prima cosa da fare è scegliere in maniera oculata le fonti di illuminazione. In altre parole è imprescindibile acquistare le lampadine giuste.
Sostituire quelle tradizionali con quelle a risparmio energetico, che a parità di emissione consumano molto meno. Ricordate sempre la regola generale: una lampadina grande (ad esempio da 100 watt), produce la stessa luce ma consuma meno di due piccole (ad esempio da 60 watt). Certo, i faretti sono molto belli. Ma se il vostro obiettivo è il risparmio fareste bene a rinunciarci. Non fanno bene alla bolletta neppure i lampadari multi-luce: sono veri e propri divoratori di kilowatt ore. Aiuta anche passare, di tanto in tanto, un panno sulle lampadine per rimuovere la polvere che, certamente, è una delle cause della perdita di efficienza dell’illuminazione. Lasciate le luci accese per il tempo strettamente necessario: se vi allontanate spegnete l’interruttore. Se per uno dei vostri elettrodomestici (lavatrice e lavastoviglie in particolare) è arrivato il momento della rottamazione, sostituitelo con uno di classe A. Vi garantirà un ulteriore margine di risparmio.
Se lasciate il computer acceso, sinceratevi di aver introdotto la funzione stand-by per abbattere i consumi che, diversamente, continuerebbero a salire. La regola generale è chiara: spegnete sempre ciò che non state usando. Vale anche per altri elettrodomestici, a cominciare dal televisore. Avete presente quel puntino rosso luminoso che resta sempre acceso quando lo spegnete con il telecomando? Sembra innocuo, ma non lo è. Perché finché resterà illuminato, la vostra tv continuerà a far girare il contatore. Staccate la spina o, in alternativa, specie se il vostro televisore è collegato ad altri prodotti (decoder, lettore dvd, eccetera), attaccate tutte le prese ad una ciabatta, di quelle con l’interruttore. Basterà premere un pulsante per stoppare il consumo energetico. 

Condividi