La festa della mamma: origini e festeggiamenti 

In famigliaIn famiglia
06.05.201906.05.2019

Domenica 12 maggio 2019 sarà una speciale giornata dedicata a celebrare la festa della mamma.


 

Per capire meglio il significato di questa festa, potremmo rifarci a diverse definizioni che hanno tutte una cosa in comune: si parla di ricorrenza celebrata nella maggior parte dei paesi del mondo in onore delle madri e dell’influenza che esse hanno nella società.

 

Non esiste un unico giorno dell'anno in grado di accomunare i Paesi in cui l'evento è festeggiato. In Europa, dunque in anche in Italia, negli Stati Uniti, in Australia e in Giappone ad esempio, la festa è celebrata la seconda domenica di maggio, in altri paesi la data è fissata all’8 maggio, in altri ancora, come alcuni paesi arabi, coincide con l’equinozio di primavera.

 

Quali sono le origini di questa festa?

 

Nelle antiche tradizioni la celebrazione di questa festa faceva riferimento al passaggio dalla stagione invernale caratterizzata dal freddo e dal fermarsi della natura, a quella primaverile simbolo della rinascita, della rigogliosità della stessa natura e del “nuovo” che trova spazio di espressione in questo periodo dell’anno. La madre era il simbolo di portatrice di vita.

 

Nell'antica Grecia gli Elleni dedicavano alla loro genitrice un giorno dell'anno: la festa coincideva con le celebrazioni in onore della dea Rea, la madre di tutti gli Dei.

Gli antichi romani, invece, intitolavano una settimana intera alla divinità Cibele, simbolo della Natura e di tutte le madri.

 

Le origini della festa della mamma ci portano in Gran Bretagna nel 1600.

Originariamente il "Mother's Day" non era inteso come un'occasione per festeggiare la propria madre con fiori o regali, ma assumeva un significato completamente diverso.

La festività, chiamata "Mothering Sunday", coincideva con la quarta domenica di Quaresima: tutti i bambini che vivevano lontano dalle loro famiglie per vari motivi potevano ritornare a casa per un giorno.

La tradizione del "Mothering Sunday" sopravvive ancora oggi in Inghilterra, dove è più comunemente conosciuta come "Mother's Day" (Festa della Mamma).

 

Questa festa divenne “famosa” e così come la conosciamo oggi in epoca più moderna: occorre andare a metà dell’Ottocento negli Stati Uniti durante il periodo della Guerra Civile.

Fu in questo periodo che Ann Reeves Jarvis, per aiutare le vittime della guerra, organizzò dei club costituiti da sole donne che offrivano cure per i malati e garantivano l’istruzione per i bambini.

 

Nacque così il Mother’s Friendship Day, alla fine della guerra civile: una giornata con uno scopo pacifista volto a riconciliare gli ex nemici di guerra.

Alla morte di Ann Reeves Jarvis agli inizi del Novecento, sua figlia Anna Jarvis volle dedicare una giornata in memoria di sua madre e nacque così il primo Mother’s Day. Grazie al presidente degli Stati Uniti dell’epoca, fu riconosciuta ufficialmente una giornata per celebrare le mamme nella seconda settimana del mese di maggio.

 

Questa celebrazione si diffuse poi dagli Stati Uniti all’Europa, mantenendo lo stesso calendario e successivamente in altri Paesi nel resto del mondo. In Italia tutto ebbe inizio negli anni Cinquanta su iniziativa del sindaco di Bordighera che volle celebrare per la prima volta la festa della mamma nella sua città prima al Teatro Zeni e poi al Palazzo del Parco. Poco più tardi divenne una festa civile nazionale, grazie allo stesso sindaco e senatore Zaccari che presentò un disegno di legge al Senato.

 

Che cosa regalare per la festa della mamma?

 

Originariamente negli Stati Uniti dove questa festa ha avuto origine, era solito celebrare questa giornata regalando delle rose di colore rosa.

Le idee regalo sono davvero tante, il pensiero deve avere un valore dato più dal significato che dall’aspetto economico. Alcune idee per i regali:

  • Un bel mazzo di fiori, colorati o, per stare nella tradizione, rose di colore rosa
  • Un prodotto beauty, per la bellezza del corpo o per il viso
  • Prodotti Bio per chi è più attento alla salute e all’ambiente
  • Un prezioso della forma che si preferisce per esprimere la propria gratitudine
  • Una cena speciale, a base di quello che è più apprezzato dalla mamma
  • Tempo da dedicare alla persona, qualora non si faccia spesso, stando con lei e dando tutta la nostra attenzione

Se siete appassionati di cucina, potete sicuramente preparare degli ottimi dolci da regalare alla mamma.

 

Una cheesecake moderna” realizzata con un ingrediente molto nutriente e dal sapore rinfrescante e piccante, lo zenzero.

Semplice da preparare, con soli 25 minuti si realizza la torta pronta per essere cotta in forno a 150°.

 

Se siete alla ricerca di qualcosa di ancora più fresco, un’ottima soluzione è una torta morbida al lime e cocco, che richiede pochi ingredienti e soli 15 minuti di preparazione.

 

Amanti dei lamponi? Provate questo fool, bastano dei lamponi, della vaniglia e della panna per ottenere un dolce stuzzicante, leggero e dal sapore delicato.

 

Se vuoi sapere di più su altri argomenti legati alla famiglia, visita la nostra rubrica.

 

Condividi