Novembre mese dell’olio
, a spasso tra i frantoi 

E’ uno degli appuntamenti gastronomici più attesi. Tra la Toscana, il Lazio, la Puglia e soprattutto l’Umbria. Dove pullulano eventi e sagre per la degustazione dell’oro verde degli antichi romani


Novembre mese dell’olio d’oliva. Tra Toscana, Umbria, Lazio e Puglia c’è solo l’imbarazzo della scelta. Sono queste, del resto, le regioni dove è più facile imbattersi, in questo periodo, in un evento per la degustazione dell’oro verde degli antichi romani. Con una nota di merito per l’Umbria che simboleggia, forse più di altri luoghi, uno dei prodotti più tipici del made in Italy che fanno del settore alimentare del nostro Paese un eccellenza mondiale.
Frantoi aperti, quindi, per trascorrere una giornata all’aria aperta e all’insegna del mangiar bene. Per tutto il mese di novembre è facile imbattersi in una delle tante sagre dedicate proprio all’olio d’oliva. Magari accompagnando la degustazione con un buon calice di vino novello e caldarroste. Tanti gli appuntamenti organizzati nei Comuni per promuovere le eccellenze alimentari regionali. Dai salumi ai legumi, dal tartufo al pane, dai vini Doc e Docg, e, ovviamente, l’olio d’oliva extravergine. Con la possibilità, per i più appassionati, per chi va alla ricerca di una week end in piena attività, di partecipare personalmente alla raccolta delle olive, partecipare a corsi specialistici nelle fattorie didattiche, oppure fare una passeggiata organizzata negli uliveti.

Condividi questa pagina