Maius, il maggio latino dell’abbondanza 

È tempo di...
31.05.2016

Recita un vecchio adagio: «Aprile fa il fiore e maggio gli dà il colore». Benvenuti nel mese delle rose, delle viole, delle margherite e delle peonie. Tra fiere, mercatini e sagre in giro per l’Italia nei 30 giorni dedicati alla Madonna. E’ per lo zodiaco è il momento del toro e dei gemelli


Maggio è il quinto mese dell’anno secondo il calendario gregoriano ed il terzo ed ultimo mese della primavera nell’emisfero boreale, dell’autunno nell’emisfero australe. Conta 31 giorni e si colloca nella prima metà di un anno civile. Nella cultura cristiana maggio è il mese dedicato alla Madonna. I segni zodiacali di riferimento sono Toro (fino al 20) e Gemelli (dal 21). L’antico nome latino Maius potrebbe derivare dalla dea romana Maia, dea della terra nonché dell’abbondanza e della fertilità.
Maggio è inoltre il mese di rose profumatissime, viole del pensiero, margheritine odorose e degli sprazzi di colore delle peonie: i giardini durante questo mese si riempiono di sfumature e profumi sempre più intensi. Recita un proverbio popolare: «Aprile fa il fiore e maggio gli dà il colore». Oggi è sempre più difficile godere della bellezza della natura e avere un pezzo di terra dove coltivare fiori, eppure possiamo portare la loro magica vitalità fra le pareti di casa e rendere un pizzico più sorridente la giornata. Ti basta una vecchia tazza o una teiera per un vaso d’eccezione da riempire con i tuoi colori preferiti, il buon giorno avrà il gusto della novità.

Condividi