Dolcetto o scherzetto? E’ la notte di Halloween 

È tempo di...
30.10.2014

La notte di Ogni Santi con Jack o’Lantern. Ecco come preparare una tavola per celebrare una delle ricorrenze più amate dai bambini. E un menù «terrificante» a base di dita di mostro, bulbi oculari e ali di pipistrello in salsa paludosa. Senza dimenticare l’immancabile zucca intagliata


Mediata dalla tradizione anglosassone, la festa di Halloween, che ricorre nella notte di Ogni Santi tra il 31 ottobre e il 1° novembre, si è rapidamente diffusa negli ultimi anni anche in Italia. Una festa attesa soprattutto dai bambini che, secondo la tradizione, girano di casa in casa bussando di porta in porta per porre la celebre domanda: «Dolcetto o scherzetto?».

Per celebrare una notte di Halloween degna di essere ricordata, la prima cosa da fare è imbandire la vostra tavola con dei piccoli optional che richiamino i temi della festa. Un buon espediente può essere quello di utilizzare tovaglie e tovaglioli di colore arancione e nero. Se volete strafare, potete “disegnare” una ragnatela cucendo su una tovaglia arancio dei fili di lana neri. Colori obbligati anche per piatti e bicchieri: rigorosamente arancioni e neri. Un’idea originale può essere quella di utilizzare dei sottopiatti realizzati con cartoncini ritagliati a forma di zucca. A proposito di zucca, non può mancarne una gigante illuminata da utilizzare come centro tavola. Magari accompagnata da zucche più piccole da utilizzare come segnaposti.

Sistemata la sala da pranzo, non vi resta che spostarvi in cucina per preparare un menu di Halloween che si rispetti. Per un antipasto a base di dita di mostro vi serviranno una confezione di pan carrè, maionese, tonno e mandorle. Frullate tonno e maionese fino ad ottenere una crema e spalmatela su una fetta di pan carrè. Appoggiate una seconda fetta sulla prima a mo’ di panino e tagliatele a forma di bastoncini, stretti e lunghi, come fossero, appunto, delle dita. Ritagliate una delle estremità con un coltello rendendola appuntita. Non vi resta che appoggiarci sopra una mandorla per l’effetto unghia. Potete servire le vostre dita di mostro accompagnate con insalata russa o di pollo.

Potete continuare il vostro menù con una portata a base di bulbi oculari. Vi serviranno 12 uova, 12 olive ripiene e colorante alimentare rosso. Bollite le uova e fatele raffreddare in acqua fredda. Sbucciatele e tagliatele a metà in larghezza. Disponetele su un vassoio, appoggiandole dalla parte piatta. Dopo aver tagliato a metà anche le olive ripiene, aprite con un coltellino un piccolo buco sulla sommità delle uova e spingeteci dentro una mezza oliva con il lato piatto rivolto verso l’alto. Se volete esagerare, potete disegnare delle venuzze rosse con il colorante sul bianco delle uova.

Ultima pietanza per completare il vostro menù: ali di pipistrello in salsa paludosa. Ingredienti richiesti: 20 ali di pollo, salsa disoia, paprika, sale e pepe, erbe aromatiche, aglio. E, per la salsa, formaggio fresco, pepe, aglio, erba cipollina o asparagi (di guarnizione). Mettete le ali di pollo in una busta di plastica per alimenti, e adagiatela in una ciotola. A parte mescolate la salsa di soia, la paprika, le erbe aromatiche, sale, pepe e l'aglio a pezzetti. Versate la salsa nella busta con le ali di pollo e, dopo aver agitato, lasciate insaporire, in frigorifero, per 3-4 ore. Togliete il pollo dalla busta, e cuocetelo in forno a 230 gradi per circa 10 minuti. Quindi, versate la salsa utilizzata per maniratura nella teglia e lasciate andare in forno fino a cottura ultimata. Per la salsa paludosa di accompagnamento, mescolate il formaggio fresco fino a farlo diventare una crema, aggiungete pepe macinato e qualche spicchio d'aglio intero. Guarnitela con asparagi lessi o fili d’erba cipollina.

Irrinunciabile simbolo di ogni festa di Halloween che si rispetti è, ovviamente, la zucca intagliata. Un’usanza che trae origine dal celebre personaggio di Jack o’Lantern. Primo passo: rimuovete il cappello della zucca, tagliando intorno al picciolo, in modo da aprire un varco circolare abbastanza ampio da poterci infilare una mano. Una volta rimosse tutte le “interiore”, raschiate le pareti interne e asciugatele con un canovaccio. Con un pennarello nero, disegnate il volto di Jack o’Lantern sulla zucca e ritagliate con un coltello le sagome. Il grosso del lavoro è finito. Non vi rimane che lasciare la vostra opera ad asciugare per una notte prima di inserire una candela all’interno. Dopo averla accesa, ricoprite la zucca con la calotta.

Video


Galleria fotografica

Condividi