Arriva la primavera: è tempo di piselli. Perché fanno bene? 

È tempo di...È tempo di...
26.03.201926.03.2019

Ricchi di fibre e poveri di calorie, molto digeribili e utili per stabilizzare la glicemia e i livelli di colesterolo nel sangue.


Forse non tutti sapete che esistono diverse varietà di piselli: rampicanti, nani, mezzarama e i mangiatutto o taccole.
Tra le varietà da sgranare, si distinguono piselli a seme liscio e piselli a seme rugoso.


I piselli maturano durante la primavera e se freschi possono essere anche consumati crudi.
Hanno poche calorie, circa 80 ogni 100 g, un buon contenuto di fibre e proteine e anche di carboidrati da cui deriva il loro sapore dolciastro.
Sono ricchi di fosforo e potassio e di vitamina C e K.

Il loro consumo è particolarmente consigliato nel periodo della gravidanza per via dell'acido folico, vitamina vitale per il corretto sviluppo del sistema nervoso.

 

Grazie alle loro proprietà, i piselli apportano numerosi benefici alla salute.
In particolare:

  • risultano alleati dell’apparato cardiocircolatorio
  • favoriscono la diuresi limitando i danni della cellulite,
  • aiutano a mantenere bassi i livelli di colesterolo
  • Contrastano la stipsi e disintossicano

Sono molto digeribili e per questo motivo, sono consigliati per bambini e anziani. Utili anche nella prevenzione oncologica: l’effetto preventivo sarebbe dovuto alla presenza di varie sostanze come le saponine, le lectine, i composti fenolici e gli isoflavoni.

 

Effetti collaterali?
Hanno un alto contenuto di purine, le quali aumentano i livelli di acido urico nel sangue: vanno evitati se si soffre di gotta o acido urico alto perché l’acido urico in eccesso si va a depositare nelle articolazioni, determinando dolore e gonfiore.

 

Come utilizzarli in cucina?

 

Scegliete piselli non troppo grandi e conservateli in frigorifero solo per alcuni giorni.
Il loro utilizzo in cucina è a 360°: dal condimento per la pasta, a contorno semplice e sano, si prestano anche a preparazioni più particolari come l'hummus di piselli.
Alcune ricette tipiche del nostro territorio li abbinano perfettamente all'ossobuco, alle seppie e al risotto.
Oggi è molto di moda la farina di piselli che si può anche fare in casa dopo aver fatto essiccare i piselli già cotti in forno per diverse ore.

Se vuoi scoprire altre curiosità sulle tradizione italiana in cucina, visita la rubrica "E' tempo di".

 

Photo by SeeDJan

Condividi