Contro la sete, il miglior rimedio è l’acqua 

Per un effetto ancor più dissetante anche con l’aggiunta di limone o di menta. Ecco come e in quali dosi. Ma non sottovalutate neppure Tè verde e Karkadè


Non c’è nulla di meglio di un bel bicchiere d’acqua fresca per reidratarsi, attenuare la sete e contrastare il caldo. Attenzione però, meglio optare per l’acqua fresca non troppo fredda. Soprattutto durante i pasti.
Ma l’acqua può essere abbinata anche ad altri alimenti. A cominciare dal limone. Acqua e limone non è soltanto una bevanda dissetante, ma anche una fonte di effetti benefici per la salute. Se bevuta al mattino a digiuno, ad esempio, migliora la digestione, depura e stimola il sistema immunitario. E passiamo alla variante acqua e menta. Anziché acquistare uno sciroppo industriale, provate farne uno fatto in casa. Con due cucchiaini di foglie di menta essiccate per tazza, oppure una manciata di foglie fresche per ottenere un decotto.
E arriviamo al Karkadè. Un infuso di fiori preparato utilizzando i fiori di ibisco essiccati. Le bustine di karkadè si trovano facilmente in erboristeria o nei negozi del commercio equo e solidale. È dissetante e può essere bevuto anche freddo. Infine, il Tè verde, che come il karkadè, può essere consumato freddo. Ma ricordate: i beduini del deserto sono soliti bere del tè caldo per contrastare l’arsura, nonostante le elevatissime temperature esterne. Provare per credere.

Condividi questa pagina